Blog, Giochi

Fantasmi, mostri e scheletri – la nostra selezione di giochi… da paura!

Sabato 31 è stato Halloween, un Halloween che abbiamo passato a casa, in famiglia, preparando biscotti fantasmosi, truccandoci con gatti neri e… giocando, naturalmente!

Per l’occasione abbiamo recuperato alcuni giochi a tema 😊, che ci sembravano adatti ad un pomeriggio “ludico” con mostri e fantasmi come protagonisti!

Ne abbiamo scelti quattro.

Davide e Lorenzo con i quattro giochi a tema mostri e fantasmi di cui stiamo per parlare

La Scala dei Fantasmi

Il primo gioco che abbiamo intavolato è “La Scala dei Fantasmi” (Geister Treppe): ogni giocatore ha una pedina colorata che rappresenta un bambino che sale la scala di un vecchio maniero infestato dai fantasmi. Al suo turno lancia un dado: se esce un valore da 1 a 4 muove la sua pedina lungo le caselle del percorso (i gradini della scala). Ma se esce il fantasma, bisogna coprire una pedina a scelta con un “cappuccio” a forma di fantasma. In tal modo, non si vede più la pedina che è sotto. Semplice, no? Beh, non proprio: perché quando tutte le pedine sono diventate fantasmi tutti uguali, devi ricordarti sotto quale c’è la tua! E se la memoria ti tradisce, quando esce un numero sul dado rischi di muovere il fantasma con la pedina di un altro! Non solo: se sul dado esce ancora fantasma devi invertire di posto due fantasmi a scelta. Infine, quando un fantasma arriva alla fine del percorso, in cima alla scala, si alza il cappuccio fantasma e si scopre la pedina del giocatore… che ha vinto la partita.

Davide e Lorenzo giocano a La scala dei Fantasmi

Ci abbiamo giocato due volte, e in entrambi i casi nessuno di noi aveva più la minima idea di quale pedina ci fosse sotto il fantasma arrivato a fine percorso. Per la cronaca, le vittorie sono andate a Davide e a Lorenzo.

Occhio al Fantasma

Poi è stata la volta di “Occhio al Fantasma”: la confezione include un simpatico scheletrino a pile e una pistola acchiappafantasmi. Si accende lo scheletrino e la sua testa comincia a roteare, proiettando in rapida sequenza dei fantasmini sulle pareti della stanza.

In primo piano sul tavolo circondato da decorazioni di Halloween lo scheletro che proietta fantasmi in tutta la stanza

Il giocatore di turno con la pistola cerca di colpire i fantasmi prima che scompaiano: se ci riesce, la pistola segna un punto, e al termine del tempo di gioco chi ha fatto più punti vince. Nel nostro caso sia Lorenzo che la mamma si sono distinti come “Ghostbusters” della serata. Da giocarsi rigorosamente al buio!

Acchiappamostri

Poi abbiamo giocato ad Acchiappamostri: i giocatori, in squadre da due, cercano di spingere con delle bacchette una pedina, che rappresenta il sacco con il mostro catturato, attraverso un labirinto, cercando di portarla nella buca al centro.

Lorenzo gioca concentratissimo ad Acchiappamostri muovendo le bacchette

Lo scopo è quello di catturare quanti più mostri possibile nel tempo della clessidra. Ex-aequo tra Davide e il papà, che per abilità manuale con le bacchette non temono rivali 🙂

Fuggi Fuggi

Infine è stata la volta di “Fuggi Fuggi”, dove siamo un gruppo di Forestieri che cercano di Fuggire dal castello del principe Fieso, inseguiti dal suo fido mostro Forunkulus! Notate allitterazioni con il suono “F”, al limite del tautogramma? Beh, l’autore si chiama non a caso Friedmann Friese (nomen omen), e si diverte ad infarcire i titoli e i personaggi dei suoi giochi con la “F”.

Per vincere la partita, bisogna portare le proprie pedine fuori dal castello senza farsi catturare dalla pedina del mostro, il cui movimento è determinato da alcune tessere (che ne indicano i passi) e dalla posizione delle pedine del giocatore.

Partita di Fuggi Fuggi in corso

E’ un gioco che amiamo particolarmente, anche se la natura “matematica” del movimento del mostro rende a volte difficile prevedere come si sposterà. In realtà lo troviamo divertente proprio questo: per quanto possiamo sforzarci di evitare il mostro, questo prima o poi acchiapperà qualche pedina!

E poi, si può comporre il mostro in modo diverso (ci sono numerosi pezzi: braccia, piedi, teste, corpi…), e sia Lorenzo che Davide ad inizio partita si divertono ad “assemblare” il mostro della partita 🙂

Il mostro della partita di Halloween a Fuggi Fuggi

Insomma, una vera serata all’insegna di mostri e fantasmi!

 

Se i giochi di cui vi abbiamo parlato vi hanno incuriosito, vi lasciamo qui sotto i link dove trovarli:

“Scala dei Fantasmi”

“Occhio al Fantasma”

“Acchiappamostri”

“Fuggi Fuggi”

Seguici e condividi anche su:
error0

About the author

Related Posts