“Serie TV” e i giochi di narrazione

Parliamo oggi di giochi di narrazione, una categoria in cui il senso del gioco non risiede tanto nel raggiungere un obiettivo (in competizione con gli altri giocatori o insieme ad essi), quanto piuttosto nell’interpretare un ruolo o nel raccontare una storia. Vi può anche essere una meccanica di gioco che stabilisce regole ed assegna punti, ma questa diventa secondaria rispetto all’invenzione di storie e personaggi da raccontare. Alcuni giochi che si inquadrano in questo filone e che abbiamo avuto modo ...
Leggi Tutto

Fantasmi, mostri e scheletri – la nostra selezione di giochi… da paura!

Sabato 31 è stato Halloween, un Halloween che abbiamo passato a casa, in famiglia, preparando biscotti fantasmosi, truccandoci con gatti neri e… giocando, naturalmente! Per l’occasione abbiamo recuperato alcuni giochi a tema 😊, che ci sembravano adatti ad un pomeriggio “ludico” con mostri e fantasmi come protagonisti! Ne abbiamo scelti quattro. La Scala dei Fantasmi Il primo gioco che abbiamo intavolato è “La Scala dei Fantasmi” (Geister Treppe): ogni giocatore ha una pedina colorata che rappresenta un bambino che sale ...
Leggi Tutto

“Welcome to the Dungeon” – vai avanti tu… che mi viene da ridere!

C’è una scena di un film comico in cui un sergente cerca volontari per una missione pericolosissima e grida ai suoi soldati in riga: “Chi vuole partecipare, faccia un passo avanti”, e allora tutti tranne un povero disgraziato ne fanno un indietro – e il sergente indicando il poveretto esclama “Bravo! Arruolato!” Beh, “Welcome to the Dungeon” ricrea esattamente questa situazione: vediamo come! “Welcome to the Dungeon” di Masato Uesugi edito da Iello – Davide e Lorenzo con la scatola ...
Leggi Tutto
La scatola del gioco Camel Up

“Camel Up”, la Grande Corsa… di cammelli!

Immaginate le dune del deserto, le Oasi, le Piramidi e… le corse dei cammelli! E’ “Camel Up”, uno dei più divertenti giochi a tema scommesse e vincitore nel 2014 del prestigioso “Spiel des Jahres”, il più importante premio di giochi per famiglie. “Camel Up”, un gioco di Steffen Bogen edito da Pegasus Spiele e Eggert Spiele – la scatola della prima versione del gioco “Camel Up” – corse e scommesse Siamo in Egitto, e impersoniamo degli accaniti scommettitori che si ...
Leggi Tutto

“Arkham Horror”, the Dark Side of the Family

Oggi parliamo di un gioco, “Arkham Horror”, che si discosta da quelli che sono tipicamente i giochi per famiglie di cui ci occupiamo abitualmente. “Arkham Horror” di Richard Launius e Kevin Wilson, edito in Italia da Giochi Uniti – la scatola del gioco Un gioco per famiglie è definito da alcuni elementi, di cui abbiamo già avuto modo di scrivere in passato: un regolamento semplice e spiegabile velocemente, una durata di gioco contenuta, non oltre i 60-90 minuti, e soprattutto ...
Leggi Tutto
Il gioco virtuale da tavolo

Il gioco (virtuale) da tavolo

Il gioco è per noi un mezzo di aggregazione sociale: quindi per noi è soprattutto quello fatto di persona, con una bella scatola e tutto quello che contiene: tabellone, pedine, carte, eccetera. Dato però i tempi particolarissimi che stiamo vivendo (speriamo per poco), sicuramente la possibilità di disporre di una piattaforma per giocare da remoto, ma “virtualmente” seduti intorno ad uno stesso tavolo costituisce una validissima alternativa. Per fortuna, ci sono diversi siti che consentono di fare giochi da tavolo, ...
Leggi Tutto

“Tikal”, in cerca di tesori nella terra dei Maya

Abbiamo recentemente giocato in famiglia a “Tikal”, bel titolo della coppia Kiesling / Kramer (coppia storica di autori di giochi), uscito una ventina d’anni fa e che all’epoca, precisamente nel 1999, vinse il prestigioso premio per i giochi da tavolo “Spiel des Jahres”. “Tikal”, di Wolfgang Kramer e Michael Kiesling – la scatola del gioco “Tikal” – che la spedizione abbia inizio! Il gioco si ambienta nella foresta del Guatemala, dove sorgevano alcuni insediamenti dell’antica civiltà Maya, ed in particolare ...
Leggi Tutto

“Barbarossa”: un classico… moderno!

Parliamo oggi di un bel gioco per famiglie datato 1988 che vinse in quell’anno il prestigioso “Spiel des Jahres” ossia il premio come miglior gioco dell’anno: si tratta di “Barbarossa”, di Klaus Teuber. “Barbarossa” di Klaus Teuber – la scatola del gioco originale Teuber ha creato quello che è uno dei giochi più noti, presente ormai anche nella grande distribuzione, che è “Coloni di Catan”. In questo suo gioco precedente, “Barbarossa”, appunto, crea con poche regole un intrigante meccanismo che ...
Leggi Tutto

“Klask”, ovvero… il Quidditch in scatola

Quando provammo Klask per la prima volta, durante la Spiel Messe (“Fiera di giochi”) di Essen 3 anni fa, il commento dei ragazzi fu: “Papà, ma sembra il Quidditch!” Klask, di Mikkel Bertelsen, edito da Oliphante – Davide e Lorenzo con la scatola del gioco Il Quidditch, ossia…? Il Quidditch, ossia lo “sport” per eccellenza nell’universo fantastico di Harry Potter creato dalla fantasia di J.K. Rowling, è uno sport per certi versi “anomalo”. Non tanto perché si gioca a bordo ...
Leggi Tutto
Il Labirinto magico

Generazioni a confronto: “Il Labirinto Magico”

Uno dei primi giochi che abbiamo iniziato a giocare in famiglia, con i bambini, qualche anno fa è un classico della Ravensburger: “Il Labirinto Magico”. Per quei pochi che non conoscono questo famosissimo titolo, si tratta di un gioco ideato da Max J. Kobbert uscito nel lontano 1986. Il Labirinto Magico, di Max J. Kobbert, edito da Ravensburger – la scatola del gioco “Labirinto magico”: un labirinto che si trasforma a ogni turno Lo ricevetti in regalo da ragazzo, l’anno ...
Leggi Tutto
Il mazzo di carte contenuto della scatola di Cubirds, in evidenza le 8 razze di uccellini

CuBirds – file di uccellini

Parliamo oggi del gioco che più abbiamo giocato in famiglia durante la pausa natalizia: si tratta di CuBirds (MS Edizioni), gioco di carte da 2 a 5 giocatori di Stefan Alexander. “CuBirds”, di Stefan Alexander edito nella versione italiana da MS Edizioni – la scatola del gioco Il gioco si compone di un mazzo di carte che rappresenta 8 razze di uccelli. Scopo di CuBirds è collezionare carte con le diverse razze. Cubirds – il mazzo di carte e le ...
Leggi Tutto

Venezia e il gioco

Non capita raramente, nel mondo dei giochi da tavola in generale e quello per famiglie in particolare, di dedicare il nome di un gioco ad una città. Ad esempio “Copenhagen”, il bel titolo edito da Devir e provato in fiera a Lucca a cui abbiamo accennato recentemente nel nostro blog o “Carcassonne”, il gioco di piazzamento tessere più famoso al mondo. E moltissimi altri esempi si potrebbero fare di giochi intitolati a città. Forse esiste una spiegazione semplice per questo ...
Leggi Tutto
Lucca 2019 - Lorenzo e Carlo giocano insieme

La famiglia Ghostplay a Lucca

Rientrati dopo 3 intensi giorni di fiera che ci hanno visto girare per la città di Lucca alla ricerca delle novità ludiche presenti, ecco il nostro articolo su questa importante edizione (qui trovate l’articolo scritto invece prima di partire). Innanzitutto qualche numero: 270.003 i biglietti venduti, 1500 postazioni di gioco e numerosissime iniziative fra cui incontri, tornei, workshop, concerti. Ospiti internazionali del mondo dei fumetti – fra cui Don Rosa, il celebre disegnatore dei personaggi Disney indicato come l’erede del ...
Leggi Tutto
Lucca Comics and Games 2019 - banner

Lucca Comics and Games 2019

Come ogni anno, a cavallo fra ottobre e novembre, ha luogo la fiera di “Lucca Comics and Games”, giunta ormai alla sua 53esima edizione. Si tratta di una delle fiere più importanti dedicata al fumetto, all’animazione, al gioco da tavola e di carte e al videogioco. Oltre a questo, numerose sono leiniziative legate anche all’intrattenimento audiovisivo, con eventi dedicati alle anteprime del cinema, delle serie tv e dei loro protagonisti. Ed anche le numerose attività attinenti al mondo dei cosplayers, ...
Leggi Tutto
Lorenzo scopre le tessere da scegliere nel turno de Il Piccolo Principe

L’età nei giochi – seconda parte

Facendo seguito alla prima parte dell’articolo sull’età nei giochi, ancora oggi si può trovare sulla confezione di qualche scatola l’età massima del gioco a “99 anni”, ma ormai sempre più spesso si trova indicata la sola età minima, indicata come “6+” “9+” “12+” eccetera senza il fatidico termine a 99 anni: meno fantasioso, ma più pratico. Qualche considerazione comunque è doverosa anche con riferimento all’età minima indicata. L’età consigliata nei giochi da tavolo Una prima osservazione è che l’età indicata ...
Leggi Tutto

L’età nei giochi

Chi ha qualche anno di più ricorda ancora le scatole di giochi degli anni ‘70/’80 che spesso riportavano sul bordo della confezione l’indicazione “dai 5 ai 99 anni di età” o simili. Ricordo sempre che da bambino facevo fatica ad immaginare questi uomini vecchissimi di 99 anni che si mettevano a giocare a “Viaggio in Europa” o “La coppa del Mondo”, ma soprattutto, mi chiedevo: cosa succedeva a 100 anni? Perché a quell’età diventava proibito giocare a questi giochi? In ...
Leggi Tutto

Imagine – trasparenza, simboli e fantasia

Tempo d’estate – e di valigie, per chi parte per qualche giorno. Se si decide di portare con sé qualche gioco, la scelta spesso cade su quelli dalle dimensioni contenute e dalla scatola compatta, più facilmente trasportabili. E uno di questi che è finito subito nella nostra valigia è “Imagine”, una scatolina appunto, contenente due mazzi di carte e una manciata di gettoni “punti vittoria”. “Imagine”, di Shintaro Ono, Shingo Fujita, Motojuki Ohki, Hiromi Oikawa, Shotaro Nakashima, edito nella versione ...
Leggi Tutto

Carcassonne – una città un gioco

Abbiamo parlato nei precedenti articoli (prima parte e seconda parte) delle strategie utili per spiegare un gioco, in particolare a dei bambini. Un esempio concreto di quanto discusso può essere messo in pratica con il gioco di cui parliamo oggi: Carcassonne. In questo gioco, i giocatori sviluppano l’area di Carcassonne cercando di fare il maggior numero di punti per vincere la partita. “Carcassonne” di Klaus-Jürgen Wrede, edito da Giochi Uniti – la scatola del gioco Iniziare a giocare a Carcassonne ...
Leggi Tutto
Spiegazione veloce al bimbo e si inizia a giocare

Spiegare un gioco – le 5 regole d’oro

Spiegare bene un gioco quindi non è una cosa banale: e se questo è vero in generale, a maggior ragione dobbiamo stare attenti quando dobbiamo spiegare un gioco ai più piccoli. Alcuni regolamenti sono molto semplici: tutti i giochi pensati per i bambini hanno pochissime regole che si illustrano in un paio di minuti, e dunque non è difficile mantenere la loro attenzione. I giochi per famiglie in genere hanno regolamenti più articolati: niente di particolarmente complesso, però richiedono senz’altro ...
Leggi Tutto
Spiegare un gioco - bimbi attoniti nella lettura dei regolamenti

Spiegare un gioco

Ok, lo ammetto. Quando mi spiegano un gioco nuovo, ho una “leggera” tendenza a distrarmi. Va tutto bene per i primi cinque minuti: sono attento, cerco di ricordarmi tutto, in alcune giornate in cui sono particolarmente in forma riesco pure a fare almeno una domanda di chiarimento che abbia un minimo di senso.Scaduti i primi 5 minuti, il buio. Il tizio davanti a me continua a parlare e a parlare. Mi indica il tabellone, fa degli esempi con pedine e ...
Leggi Tutto
Giochi in legno - trottola in legno che gira sulla pista tra i punteggi 2 e 3

I giochi in legno

Esistono tantissimi giochi da tavolo: ma con un po’ di buona volontà e tanto tanto ingegno, si possono costruire da sé alcuni giochi in legno davvero belli! Niente elettronica, solo biglie, trottole, fili, calamite e tanto, tanto legno! E soprattutto, i bimbi (oltre agli adulti!) ne restano sempre affascinati. Ecco alcuni giochi in legno molto belli e particolari presentati dalle associazioni Il Tarlo e Ingegneria del Buon Sollazzo. Da 1 a 8 giocatori.Colpo di polso rapido e un po’ di ...
Leggi Tutto

Play 2019 – The Golden Ghost

Nello scorso articolo, in cui facevamo una sintesi della Play 2019 abbiamo accennato al fatto che durante i tre intensi giorni di fiera siamo riusciti a provare una ventina di nuovi giochi – una piccolissima parte delle tante novità presenti. Nella scelta dei giochi da provare, abbiamo cercato di diversificare quanto possibile fra i titoli più semplici, adatti anche a bambini dai 3-4 anni, a titoli adatti a famiglie, fino a giochi appena un po’ più impegnativi, ma comunque dalle ...
Leggi Tutto

Play 2019 – Riflessioni finali

44000 visitatori presenti nei 3 giorni di fiera che ha ospitato 130 espositori e 59 Associazioni distribuiti nei 4 padiglioni principali e nei diversi stand delle aree all’aperto, per una superficie totale di 22000 metri quadri. Ecco in sintesi tutti i numeri dell’undicesima edizione della fiera del gioco Play di Modena, che si è conclusa domenica 7 Aprile. Il dato più interessante è quello relativo all’afflusso di visitatori, che se paragonato ai 40.000 del 2018 indica un +10% di pubblico ...
Leggi Tutto

Fiere fiere in fiere – Play 2019

Parliamo oggi di Fiere. Non nel senso di animali feroci, come le due piccole adorabili belve di 6 e 9 anni che allietano la mia vita da un po’ di tempo a questa parte… e nemmeno di persone fiere, ossia orgogliose. Ma di fiere di giochi, che si organizzano in Italia e nel mondo, in genere con cadenza annuale, e che oltre ad essere una vetrina importante per le case editrici che lanciano le loro novità ludiche, sono anche un’ottima ...
Leggi Tutto

Coloretto – un camaleonte per amico

Negli ultimi articoli (“Tutti i colori del gioco”, trovi qui la prima, seconda e terza parte) ci siamo soffermati sulla questione dei colori nei giochi da tavolo. Ebbene, oggi parleremo di un gioco che evoca i colori sin dal nome. Si tratta di “Coloretto”, gioco di carte per 2-5 giocatori, della durata di circa 20-30 minuti a partita, età consigliata dagli 8 anni in su, ma a nostro parete giocabilissimo anche da bimbi di 5-6 anni. Coloretto, di Michael Schacht, ...
Leggi Tutto
L'accessibilità al gioco - carte UNO a colori

Tutti i colori del gioco – terza (e ultima) parte

“L’essenza dei colori / l’assenza dei colori” C’era un vecchio gioco che giocavo da ragazzo con due mazzi carte francesi, e che si chiamava “Dernier”: si dava una mano di 8 carte a ciascun giocatore, ed una si scopriva al centro del tavolo. Al proprio turno si poteva giocare una carta oppure pescare. Per giocare una carta, questa doveva essere dello stesso seme o dello stesso valore di quella a terra. Per vincere, bisognava rimanere senza carte in mano. C’erano poi ...
Leggi Tutto
Tutti i colori del gioco - 50 sfumature di verde

Tutti i colori del gioco – seconda parte

“50 sfumature di… Verde” Nei giochi in cui i giocatori ad inizio partita devono scegliere un colore, dunque, può accadere (accade nel nostro caso) che si tenda ad avere un colore preferito. C’è però una controindicazione nello scegliere sempre lo stesso nei colore: ci si identifica con il colore scelto. Questa cosa non accade a tutti, ma a me accade. Sono così abituato a giocare con il Verde che se mi ritrovo a giocare un colore diverso, posso confondermi. Se ...
Leggi Tutto
Tutti i colori del gioco - la nostra famiglia in gioco

Tutti i colori del gioco – prima parte

“Il Rosso… no, l’Arancio… anzi, il Viola!” In che senso i colori del gioco? In molti giochi, all’inizio della partita ciascun giocatore deve scegliere un colore: avrà in dotazione pezzi del gioco in quel colore (pedine, dadi, carte, segnapunti, eccetera) per tutta la durata del gioco. Sarà dunque caratterizzato da quel colore. In generale i colori che si trovano quasi sempre in questo tipo di giochi, i più ricorrenti, sono il rosso, il giallo, il verde ed il blu. Ovviamente ...
Leggi Tutto
Il Piccolo Principe - famiglia in gioco

Il Piccolo Principe – costruiscimi un pianeta

In questo articolo avevamo parlato di scatole di giochi paragonate a dei libri o dei film, di cui diventiamo però protagonisti, e definendoli al pari di libri e film a dei “piccoli mondi”. Ebbene, il gioco di cui parleremo ora corrisponde in senso “letterale” a quanto sopra: innanzitutto perché è tratto da un libro famosissimo; e poi perché ha come obiettivo proprio la costruzione di un… piccolo mondo. Il Picolo Principe, di Antoine Bauza e Bruno Cathala, edito da Ludonaute ...
Leggi Tutto
Linocut Piccolo Principe_Cartoline

Il Piccolo Principe – la cartolina

Il Piccolo Principe – la cartolina “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry è un classico. Chi non l’ha letto o comunque ne ha sentito parlare? E si porta dietro anche un’immaginario iconografico. E il relativo gioco da tavolo riesce bene nel tentativo di far immergere i giocatori nell’atmosfera descritta nel libro. Un piccolo mondo, come quelli di cui parlavamo qualche giorno fa. E così nella linocut Piccolo Principe ho deciso, in un cielo tutto blu, di far cadere le ...
Leggi Tutto
Piccoli mondi - giochi da tavolo

Piccoli mondi

A casa c’è una libreria. Gli scaffali sono pieni di tascabili o di edizioni rilegate: gialli, drammi, commedie, polizieschi, umoristici. Romanzi e raccolte di racconti. Storie di ogni epoca e di ogni parte del mondo. Alcuni libri li ho letti, altri no. Quando guardo quella libreria, vedo, affiancati uno accanto all’altro, tanti piccoli mondi. Sono tutti là dentro, stretti uno accanto all’altro, vicini fisicamente, lontani per contenuti. A separare quei mondi, quasi ad evitare che l’uno confluisca nell’altro in una ...
Leggi Tutto
Magic Maze - la scatola del gioco

Magic Maze: esci dal labirinto!

“Magic Maze” di Kasper Lapp, edizione Ghenos Games – la scatola del gioco Magic Maze è un gioco per 2-8 giocatori (con una variante “in solitaria” per 1 solo giocatore), della durata di 15-20 minuti. E’ un gioco cooperativo, ossia i giocatori non giocano l’uno contro l’altro ma formano un’unica squadra che deve collaborare per superare le missioni proposte. Magic Maze – l’idea del gioco Scopo del gioco è condurre 4 eroi, rappresentati da altrettante pedine colorate, attraverso un labirinto ...
Leggi Tutto
Linocut Magic Maze - la cartolina

Magic Maze – la cartolina

Magic Maze – la cartolina Coordinarsi per uscire da un “dungeon”, un labirinto. Un’entrata e un’uscita. Partendo da questo elemento ma rivisitando le linee con forme più organiche ho realizzato la grafica ispirata a Magic Maze. Fatemi sapere cosa ne pensate 🙂 E questa volta per la stampa ho avuto l’aiuto di due piccoli assistenti! Linocut Magic Maze – Inchiostro e rullo Oggi pomeriggio stampiamo! 🙂 Magic Maze – la cartolina! Post Views: 543 ...
Leggi Tutto
I giochi cooperativi - gioco di squadra

La gestione emotiva della sconfitta nel gioco. I giochi cooperativi.

In famiglia, può capitare che alcuni bambini, sebbene interessati a giochi che hanno un insieme di regole strutturate, mal tollerino la competizione insita nel gioco stesso e in particolare la determinazione di un unico vincitore. Questi bambini, pur avvicinandosi a questo tipo di giochi, potrebbero allontanarsene ben presto perché non in grado di gestire la frustrazione da sconfitta. Le tipologie di giochi Nei giochi dove la componente della fortuna non è solo predominante sulle altre, ma è l’unica componente (ad esempio ...
Leggi Tutto
Emojito - la scatola del gioco

Il primo gioco: “Emojito!”

Eccoci pronti per iniziare! Questa è la nostra prima recensione e il gioco che abbiamo scelto è “Emojito!”, un gioco di Urtis Sulinskas del 2016. Ci ha colpito, divertito e appassionato da subito, dalla prima, indimenticabile partita fatta con i nostri figli più di un anno fa (quando avevano 5 e 8 anni) e così abbiamo deciso di condividere con voi le nostre impressioni. “Emojito!” di Urtis Sulinskas – la scatola del gioco “Emojito!” – Come si gioca? Prendi una ...
Leggi Tutto
Linocut Emojito

Emojito – la cartolina

Emojito – la cartolina Imitare espressioni, questa può essere in sintesi l’essenza di Emojito. Da qui la grafica che mi ha ispirato il gioco. Linocut Emojito – la grafica Linocut Emojito – la matrice Linocut Emojito – biglietti e cartoline! Post Views: 542 ...
Leggi Tutto
Intorno al tavolo con un gioco per famiglie

Il gioco per famiglie: che cos’è?

Una prima definizione di “gioco per famiglie” può essere “gioco dai 9 ai 99 anni”. Intendendo un gioco capace di riunire intorno a un tavolo e intrattenere un’intera famiglia, dai bambini ai genitori ai nonni. Scoprendo un nuovo modo per passare qualche ora insieme con un’attività condivisa, che spesso aiuta anche a conoscersi meglio. Le caratteristiche del gioco per famiglie Per essere adatto a più fasce d’età, le regole del gioco devono essere ben comprensibili, e spiegabili in una decina ...
Leggi Tutto